1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRETHIOPIAN AIRLINESTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

 

Si parte. Destinazione La Thuile!

Venerdì 14 luglio, sono le 13.30 e le 100 aspiranti Donnavventura sono pronte per partire.
La Stazione Centrale di Milano si colora di zaini e sacchi a pelo provenienti da tutta Italia: l’adrenalina delle ragazze è a mille e tra chiacchiere e curiosità iniziano a conoscersi.
I due autobus diretti a La Thuile sono pronti per la partenza ed ecco che arrivano le veterane che ne coordinano l’organizzazione. Emozionate, ansiose ma allo stesso tempo incredule, le candidate salgono a bordo: l’avventura inizia.
Sul pullman avviene la consegna delle schede personali, dei cartellini numerati e cominciano le prime interviste per rompere il ghiaccio.

Sono le 18.00, le ragazze arrivano a destinazione e rimangono piacevolmente coinvolte dalle caratteristiche di La Thuile: divisa in due dal fiume Dora, con montagne e prati verdi, casette in pietra, bandiere internazionali colorate e tanti abitanti incuriositi.
Le ragazze scendono dal pullman e ad accoglierle c’è un grande palco allestito con musica, il sindaco e l’assessore, il resto delle veterane di Donnavventura e gli sponsor dell’evento. Allestito, non lontano da lì, un campo base attrezzato per ospitarle durante il weekend con tende, un gran tendone bianco dove poter condividere i pasti e uno spazio verde ricreativo. Le candidate prendono posto nelle proprie tende e preparano l’occorrente per affrontare la fredda notte.
Ogni ragazza riceve il proprio kit dotato di una felpa, cappellini, t-shirt e una pettorina per affrontare le prove fisiche attitudinali; contemporaneamente vengono ritirati i telefoni cellulare e gli effetti personali di ognuna di loro.

La temperatura si abbassa, ma gli animi delle ragazze si scaldano e si instaurano le prime amicizie.
Sono le 20.00 e un caldo minestrone ricongiunge tutti per la cena. Le veterane, Maurizio e il direttore di Rete 4 illustrano il programma del fine settimana.
Subito dopo, corsetta di qualche minuto e via, verso il falò. Attorno al fuoco, tra tisane, canti, risate, le ragazze continuano a conoscersi e trascorrono il resto della serata.

Sono le 23.00, la temperatura segna zero gradi, le ragazze si ritirano nelle proprie postazioni, le luci si spengono e nel silenzio un cielo stellato sovrasta il campo base.

Chiara F., Marianna, Carolina, Selene, Vittoria, Chiara A., Sara.

 
Scroll