1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRETHIOPIAN AIRLINESTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

 

Iniziano le prove!

La notte è trascorsa e la sveglia suona presto per le ragazze. Sono le 7:00 e sono già tutte in piedi: tra uno sbadiglio e l’altro le candidate si riscaldano con una corsetta attorno alle tende. Al momento della colazione una buona tazza di caffè caldo dà ristoro e le energie che serviranno per affrontare l’intensa giornata che si articolerà in prove fisiche, provini e abilità alla guida. Per tante sarà la prima volta davanti ad una telecamera, la tensione inizia a crescere, ma tutte sono cariche per iniziare. Durante la mattinata, le ragazze vengono suddivise in 3 gruppi che, a rotazione, effettueranno le prove: c’è chi inizia con il test drive per dimostrare le proprie abilità alla guida, chi si cimenterà nei provini di Rete 4 e dei vari sponsor e chi affronterà le prime prove fisiche. Queste ultime si articolano in un percorso di tre tappe con l’ausilio dell’Esercito: dopo essere state imbragate per garantire la totale sicurezza, le ragazze attraversano la Dora sospese su un filo elastico. Superato il primo step del Ponte Tibetano, ad attenderle c’è un’avversa parete rocciosa sulla quale doversi arrampicare. E’ questa la prima prova dove riscontrano maggiore difficoltà, in cui l’inesperienza gioca il suo ruolo. Sarà poi l’ultima prova a determinare la tenacia e il coraggio delle giovani aspiranti Donnavventura: il salto nel vuoto da un lato all’altro della valle appesi ad un filo e sostenuti da una carrucola.
Si avvicina l’ora di pranzo ma le prove non sono ancora terminate, le ragazze saranno impegnate ancora per tutto il primo pomeriggio, accompagnate da un caldo sole che risplende tra le imponenti montagne de La Thuile.
Il tempo senza smartphone vola e le ragazze riscoprono il piacere di instaurare relazioni sane. Chi ha già finito le prove, tra un’attesa e l’altra, impegna il tempo passeggiando in bicicletta nel verde della natura o chiacchierando.
Alle ore 19.30 il sacerdote, insieme al coro di La Thuile, recita la Santa Messa, a cui assistono tutte le ragazze. Terminata l’omelia, un pasto caldo trattiene le candidate sotto il grande tendone bianco. L’aspirante squadra di Donnavventura non si arrende e dopo una tisana calda attorno al falò, è pronta a trascorrere un’altra fredda notte in tenda.
Tutte pronte per il giorno della proclamazione delle 12 finaliste.

Chiara F., Marianna, Carolina, Selene, Vittoria, Chiara A., Sara.

 
Scroll