AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO

12/10/2019 - LA MIA WRANGLER

La mia storia d’amore con le Wrangler è iniziato a maggio 2019 quando per la spedizione Summer Beach sono salita per la prima volta sulla Jeep “AMOR”. Ho sempre guidato macchine piccole quindi quando mi hanno detto “quella è la tua macchina” ho avuto un attimo di titubanza. Invece è stato amore a prima vista, appena sono salita mi sono sentita sicura di me e tranquillissima. Poi quando ho capito che guidare in carovana è totalmente diverso mi sono tornati i dubbi, ma quella è un’altra storia. Le jeep sono parte integrante della squadra, in spedizione sono considerate parte di noi. Queste macchine ci hanno portato ovunque e hanno macinato davvero migliaia e migliaia di kilometri, hanno affrontato strade assurde, io stessa ho guidato in Islanda e nel nord Europa, su strade sterrate a migliaia di metri di altitudine in percorsi talvolta duri, sabbiosi con il sudore sulla fronte per l’adrenalina. Qui in Islanda sono state la nostra casa mobile avendo cambiato campo base praticamente ogni giorno. Ci hanno fatto da rifugio nei momenti più freddi (con i fantastici sedili riscaldabili) e per non parlare della sicurezza che ci danno quando le strade iniziano a farsi più toste. Le nostre gomme hanno visto qualsiasi tipo di difficoltà in questo viaggio, strade totalmente ricoperte di pietre, guadi profondi, sabbia, fango, vento e pioggia…mi è capitato più volte di dire “ grazie a Dio abbiamo queste auto”. In questa spedizione ho guidato l’ultima macchina che si chiama “JOLLY” è la macchia più complicata da portare perché è quella che chiude la carovana, quella che rimane sempre indietro insomma.. ma sono talmente in sintonia con questi 4x4 che credo di essermela cavata abbastanza bene. Adesso chiaramente ne vorrei una tutta mia!

Scroll