1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO
 

Cominciano le prove!

7:30 in punto, La Thuile.

Suona la sveglia per le 80 finaliste della selezione di Donnavventura.
Il sole splende su La Thuile, regalando alle ragazze una splendida giornata, ottima per svolgere le numerose prove che le attendono. L’adrenalina è palpabile così come la voglia di mettersi in gioco.
Per scaricare un po’ di tensione e per iniziare a riscaldare i muscoli, le ragazze corrono nella suggestiva cornice che circonda il campo base.
Dopo una colazione con latte, caffè, the, pane e marmellata, le aspiranti Donnavventura si dividono in gruppi per dare inizio ai vari test.
La giornata prevede diverse prove fisico-attitudinali, funzionali a far capire al cast quali delle 80 ragazze hanno le carte in regola per diventare le perfette avventuriere.
Si inizia con il test drive, in cui ogni candidata deve dimostrare la sua abilità nella guida delle prestanti Mitsubishi 4x4 su un impervio percorso caratterizzato da dislivelli, fango, rocce e prati; è una prova particolarmente importante in quanto le auto diventeranno le prime compagne di viaggio delle nostre ragazze.
Si prosegue con il test tecnologico, per valutare le competenze fotografiche delle aspiranti protagoniste ed, in generale, il loro rapporto con gli strumenti che saranno fondamentali durante la spedizione per immortalare e raccontare luoghi, volti ed emozioni.
È il momento della parte fisica e più adrenalinica della giornata: la mountain bike a tutta velocità lungo le rive della Dora ed il percorso avventura pensato dai ragazzi dell’esercito, in pieno stile militare, con tanto di pittura mimetica sul volto.
Nulla viene lasciato al caso: è giunta l’ora del colloquio con il medico per esser certi che le ragazze godano di ottima salute, idonee ad affrontare una spedizione impegnativa a 360°.
Per concludere questo sabato di prove le candidate si devono confrontare con un inusuale ostacolo: la temuta telecamera. Sono presenti, infatti, ben due casting video nei quali, alle aspiranti Donnavventura, viene data l’opportunità di conquistare lo schermo, presentandosi e mostrando il meglio di sé in pochi minuti. L’emozione è tanta così come le coinvolgenti storie raccontate.
Dopo una breve pausa per riprender fiato, le ragazze vengono coinvolte nella funzione religiosa, storica tradizione di Donnavventura.
È già ora di cena, un momento di convivialità, condivisione, sorrisi e relax, che prosegue con il suggestivo falò, reso speciale da canti ed una calda tisana.
Le candidate sono dunque pronte per andare in tenda a dormire e sognare di essere scelte l’indomani tra le otto finaliste di Donnavventura 2018!


Annabruna e Anna Maria

 
Scroll