AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO

21/07/2019 - Il mio primo weekend

“Crederci”, questo è il motto del weekend, ma partiamo dal principio.
Domenica, 21 aprile. Sono partita per il mio primo provino di Donnavventura, nella testa avevo mille idee, che si sono volatilizzate nel preciso momento in cui mi sono trovata davanti alle telecamere! Il giorno del verdetto sembrava non arrivare più, la mia posta mail era sempre completamente vuota, e invece, dopo pochi giorni la mail è arrivata!
Mi sono messa subito alla ricerca di tutto l’occorrente richiesto e tra un sacco a pelo e una giacca antivento è arrivato il giorno della partenza. Venerdì mattina, zaino in spalla, mi sono avviata verso la stazione di Bergamo per prendere il treno diretto a Milano. Tra una chiacchierata e l’altra si sono fatte le due e il pullman di Donnavventura era quasi pronto per la partenza, direzione La Thuile. Ancora non mi sembrava vero!
Il viaggio è volato, eravamo ragazze da tutta Italia, più determinate che mai! Raggiunto il campo base e ricevuta la sacchetta con l’occorrente per il weekend abbiamo cenato tutti insieme, dopodiché, tisana alla mano, falò acceso, abbiamo iniziato ad intonare alcuni classici italiani, per poi andare nelle nostre tende, pronte per affrontare la notte.
Ecco arrivato il giorno fondamentale! È sabato, giornata di provini.
Abbiamo fatto diverse prove: un test drive, tre provini video, un colloquio con il Dottore, una prova fisica e una tecnologica.
La parte migliore è stata la prova guida, mentre quella più tosta è stata quella la parte video perché stavo vivendo un mix di emozioni: ero felicissima di essere lì in quel momento, ma allo stesso tempo temevo di sbagliare. Il pomeriggio abbiamo fatto uno shooting fotografico a “La Thuile Beach”. Un po’ di relax e una buona cena ci hanno preparate per il secondo ed ultimo falò del weekend, prima della buonanotte.
Sveglia, è domenica! Il giorno del verdetto finale. Dopo il personal show, dove ognuna di noi si è esibita, è arrivato il grande momento!
Ci siamo radunati tutti nel prato, in attesa che Maurizio dicesse i nomi delle sei prescelte. Avevo il cuore a mille e nella testa immaginavo come sarebbe stato il momento in cui sarei stata chiamata, se mai fosse arrivato. “14, 21, 36” e finalmente sento: “la numero 51”! Ero davvero io! Incredibile, un’emozione unica ed enorme. Un sogno si stava avverando, ma il sogno inizia ora, la mia (Donna)avventura inizia proprio da qui… La Thuile!

Scroll