AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO

DONNAVVENTURA
Il Grand Raid del trentennale dall’Islanda all’Equatore

La Spedizione di Donnavventura, che celebra trent’anni di viaggi intorno al mondo, sarà in onda da domenica 12 gennaio alle ore 14:00 su Rete4.
La colorata carovana di Jeep Wrangler 4x4 partita da Lugano ai primi di settembre, ha percorso migliaia di chilometri risalendo l’Europa centrale, attraverso uno scenografico itinerario in Svizzera, la Foresta Nera in Germania, le pianure della Danimarca fino a navigare verso l’estremo nord per raggiungere le Isole Farøe prima e la tanto desiderata Islanda., per poi raggiungere l’Equatore arrivando fino alle Maldive e da qui ripartire verso il Medio Oriente, culla della storia e della cultura antica, attraversando la Giordania, Israele e in Qatar. Nel paesaggio innevato di La Thuile si è conclusa questa nuova esperienza straordinaria!
Un nuovo team speciale formato dalle giovani Donnavventura di età compresa tra i 21 e i 24 anni, affiancate da alcune veterane nei diversi momenti della lunga spedizione e protagoniste delle recenti produzioni, Summer Beach 2019, Donnavventura Green e l’edizione Speciale dedicata alla Valle d’Aosta.
La Confederazione Elvetica riserva sempre molte sorprese, alternando i tipici paesaggi montani a percorsi e attività mozzafiato come il divertente Jet Boat sul lago Brienz. Superando il passo dell'Oberalp e quello del San Gottardo, per poi ridiscendere fino al lago Blausee dal particolare color zaffiro. Non poteva mancare una visita ad uno dei sei Giardini delle Erbe Ricola, a Kandersteg, dove si possono conoscere le 13 erbe aromatiche, nel loro habitat naturale durante la fioritura dall’inconfondibile aroma. Nella città di San Gallo le Donnavventura hanno avuto in via esclusiva la possibilità di visitare privatamente la ricca ed antichissima Biblioteca, che con il complesso abbaziale è stata inserita nel Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La zona del lago di Costanza e le suggestive cascate del Reno a Schaffhaunsen, concludono la parte svizzera di questo viaggio.
Il team alla guida delle 4 Jeep Wrangler in Germania, ha percorso la strada degli orologi, che attraversa la Foresta Nera e l’altopiano del Baar, da Baden Baden fino alla ricca Francoforte e ad Amburgo. Dal porto di Puttgarden la carovana si è imbarcata verso la Danimarca, una terra molto diversa caratterizzata da paesaggi pianeggianti. A Copenaghen le reporter di viaggio hanno avuto la fortuna di visitare il termovalorizzatore di CopenHill. Il 4 ottobre è stata aperta ufficialmente la pista da sci realizzata sulla sua sommità e, Donnavventura ha avuto il privilegio di sciare su questa pista avveniristica in anteprima e lo ha fatto anche grazie a Camilla Ronchi, veterana del programma.
Il team quindi è salpato puntando verso le Isole Farøe, una delle mete più affascinanti del Mare del Nord. L’Islanda ha chiuso questa prima parte della Spedizione del Trentennale. La squadra l’ha attraversata partendo da Est lungo la “Ring Road” percorrendo più di migliaia su strade di ogni tipo, sterrati, pietraie, praterie verdissime e paesaggi lunari e non sono mancati i guadi! Il Parco naturale di Stokksnes con la spiaggia dalla particolare sabbia nera vulcanica. Vatnajökull uno fra i maggiori ghiacciai europei, che offre uno spettacolo naturale, tra nebbia, iceberg e leoni marini che popolano questo luogo. Le cascate di Gullfoss, un vero e proprio spettacolo della natura, simbolo dell’Islanda chiamate le cascate d’oro. La Geyser Area disseminata di crateri da cui fuoriescono appunto i geyser. La Blue Lagoon, caratterizzata da acque di colore azzurro intenso. Reykjavík, la capitale, ha accolto il Team con i suoi colori e la sua vivacità.
La squadra lasciate le terre remote e ghiacciate dell’Islanda, si è mossa verso uno dei paradisi più famosi al mondo: le Maldive, che regalano sempre panorami mozzafiato fra natura ed eccellenza nell’ospitalità. L’isola di Thudufushi ci ha stupite ancora una volta con i suoi fondali marini. Questo patrimonio naturale va assolutamente protetto, grazie al lavoro dei Biologi del Centro di Ricerca Marhe dell'Università della Bicocca di Milano. Ogni giorno alla ricerca di novità, come quella della Laguna di Embhoodhoo che ospita una nuova realtà maldiviana lontana dall’immaginario classico di isola paradisiaca, l’Hard Rock Hotel, un luogo molto alternativo dove la musica è padrona e che abbiamo avuto l’onore di visitare proprio a pochi giorni dall’inaugurazione. Un’atmosfera diversa dal fascino anni ‘70 e un pizzico di magia, ha caratterizzato il campo base di Finolhu, Athuruga, il primo storico campo base Maldiviano di Donnavventura, è stata l’ultima tappa di questa parte del viaggio, che si è chiuso con la fortuna di incontrare e nuotare con gli angeli dell’Oceano: le mante!
Salutate le acque cristalline, si vola verso il Medio Oriente, meta la Giordania, terra dalla storia millenaria. Il Team ha accolto la protagonista di Donnavventura Experience 2019 in partnership con Shiseido e Naïma che è stata l’occasione per individuare una neo-reporter che ha raggiunto la Spedizione 2019. Laura accompagnata dalla Veterana Camilla, si è conquistata questa opportunità superando le fasi di queste selezioni molto “social” che hanno visitato 4 tappe in tutta Italia, coinvolgendo centinaia di ragazze. Prima tappa è stata Amman, lasciata la città abbiamo guidato attraverso le immense distese di rocce dell’altopiano della Transgiordania, percorrendo tortuose strade in mezzo ad alti canyon incontrando e conoscendo i suoi abitanti della estrema cordialità, per arrivare al tesoro di Petra riconosciuto Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Un’altra avventura ricca di significati, che ha visto la squadra a contatto stretto con la popolazione e le sue tradizioni. Lasciato il deserto ci si è dirette fino alle sponde del Mar Morto. La carovana delle Jeep Wrangler 4x4 riparte alla scoperta di Israele, un vero e proprio melting pot di tradizioni, usi ed etnie, unico nel suo genere. Gerusalemme meta di milioni di pellegrini, in cui si vive il senso della convivenza, non sempre pacifica, delle tre religioni, cristiana, musulmana ed ebraica. Sensazioni vissute al Muro del Pianto, dove migliaia di preghiere scritte sulla carta sono lasciate fra le pietre che lo formano, al Santo Sepolcro, luogo sacro alla religione cattolica. Percorrendo le brulle strade della Palestina le Jeep hanno raggiunto Betlemme oggi molto diversa dal villaggio che vide il Natale di Gesù, è infatti una cittadina popolosa però, entrando nella Chiesa della Natività, si può vivere la grande emozione. In Galilea il Team si è recato a Nazareth sede di una delle maggiori chiese per il culto mariano; la Basilica dell’Annunciazione. Un altro aspetto particolare è dato dalla profonda differenza che esiste tra questi luoghi mistici, e il resto del Paese e Tel Aviv giovane, dinamica, ricca di locali, feste, spiagge e ristoranti accanto al quartiere storico di Giaffa, che negli ultimi anni è stato riqualificato.

Il lungo ed intenso Grand Raid dall’Islanda all’Equatore, ci ha portato in Qatar, l’emirato affacciato sul Golfo Persico diventato una delle mete più ambite dal turismo internazionale. Abbiamo vissuto delle nuove esperienze, unendo avventura e momenti culturali, visitando questi luoghi a bordo delle inseparabili Jeep. La capitale Doha, offre moltissimi spunti e il Team si è diretto subito al MIA, il Museo di Arte Islamica più ricco di reperti islamici provenienti da tutto il mondo, dall’architettura avveniristica che ricorda la sagoma di una donna qatariana. Un altro Museo degno di nota è il Museo Nazionale del Qatar, il cui design ricorda un'immensa rosa del deserto. Camminando sulla Corniche la passeggiata sul lungomare pari a sette chilometri che copre l'intera lunghezza della Baia di Doha, i nostri sguardi sono stati catturati dal modernissimo Skyline. Donnavventura ha avuto il privilegio di visitare le Scuderie Reali, in cui vengono allenati circa 700 stupendi cavalli arabi. Passeggiare nel Souq Waqif di Doha offre un assaggio autentico del commercio, dell'architettura e della cultura tradizionali. Donnavventura ama i contrasti e il paesaggio innevato La Thuile ha concluso questa emozionante avventura.
Anche quest’anno Ricola colora la spedizione personalizzando le auto con i colori delle sue caramelle, le inimitabili alle 13 erbe e le tisane, adatte in ogni momento della giornata accompagnano le Donnavventura lungo il percorso.
Il look delle ragazze è caratterizzato dalla nuova "Capsule Collection 2020" disegnata, prodotta e distribuita da Alviero Martini 1A Classe, una nuova collezione realizzata ad hoc per la spedizione: dall’abbigliamento alle calzature, dalla valigeria ai costumi da bagno agli accessori. Un total look che accompagna da sempre il team nelle sue avventure.
Una spedizione importante quella targata 2019-2020, si festeggiano i trent’anni del format e si da vita ad una importante partnership con Jeep che con le Wrangler 4x4, regine dell’avventura, caratterizza la nuova coloratissima carovana di Donnavventura.
Le quattro Jeep, sono equipaggiate con pneumatici BFGoodrich, la marca più apprezzata dagli appassionati del 4x4 che da 150 anni è al fianco di chi ama l’avventura. Le Jeep di Donnavventura montano pneumatici All Terrain adatti ad affrontare ogni tipo di percorso offrendo grip, robustezza, sicurezza e più sorrisi al volante.
Le Donnavventura hanno inoltre a disposizione la nuova linea skincare Shiseido WASO, trattamenti realizzati nel rispetto della natura, formulati con principi attivi integri per mantenerne le proprietà intatte e offrirne i pieni benefici alla pelle.
Le protagoniste di Donnavventura, vivono delle esperienze sorprendenti e uniche, davvero priceless e raccontano quest’avventura in uno speciale reportage che mostrerà i vantaggi degli strumenti di pagamento innovativi in viaggio, grazie alla partnership con Mastercard.
California Prune Board, consorzio che riunisce 800 coltivatori e 29 confezionatori di prugne provenienti dalla California, sarà per la prima volta fornitore ufficiale di Donnavventura con le Prugne della California, uno spuntino naturalmente dolce e nutriente e un ingrediente versatile in cucina.
Per l’organizzazione dell’itinerario e dei servizi è attiva la partnership con uno dei principali tour operator a livello nazionale: Turisanda, viaggi inconfondibili dal 1924.
Allianz Global Assistance, leader mondiale nell’assistenza e assicurazione viaggio, si riconferma partner per garantire la sicurezza delle protagoniste grazie alla storica esperienza nel settore e al grande network di fornitori di assistenza nel mondo.
Inseparabile partner tecnico e logistico che sin dalle fasi di selezione allestisce i campi, i bivacchi e fornisce l’attrezzatura necessaria. Ferrino equipaggia il team con gli accessori più all’avanguardia per l’outdoor e per l’avventura, comprese le giacche anti pioggia indispensabili in ogni spedizione.
Donnavventura anche quest’anno è portavoce e promotrice delle regole del Turismo Responsabile, confermando la partnership con AITR – Associazione Italiana per il Turismo Responsabile - e del Touring Club Italiano partner istituzionale, da sempre Donnavventura organizza i suoi itinerari utilizzando guide e cartografia firmate TCI.
Canon, leader mondiale in ambito imaging, supporta Donnavventura fornendo soluzioni foto e video dalle elevate prestazioni. Alta definizione, qualità dell’immagine e semplicità d’uso rappresentano la combinazione ideale per realizzate scatti unici in ogni condizione di viaggio.
Anche per questa edizione, tutti i prodotti saranno dotati di schede SD, micro SD, Compact Flash e CFast SanDisk, leader globale nelle soluzioni di flash storage con memorie altamente performanti e resistenti alle temperature e agli ambienti più estremi mentre, per le esigenze di backup e memoria aggiuntiva in movimento, saranno a disposizione le memorie iXpand e USB Dual Drive 3.0.
CTE supporta Donnavventura in qualità di fornitore ufficiale di ricetrasmittenti veicolari e portatili, con gli apparati Midland, indispensabili per una comunicazione affidabile del team.
Riconfermata inoltre la collaborazione con il Centro Diagnostico Italiano, struttura sanitaria ambulatoriale, attiva a Milano dal 1975: i medici specialisti del CDI, coordinati dal Dr. Bruno Restelli, rispondono 24 ore su 24 a tutti i quesiti di carattere sanitario del team.
Le reporter di viaggio vanno alla scoperta di posti bellissimi, ma vissuti con operatività: fotoreporter esploratrici, protagoniste, Donnavventura è tutto questo e tutto quello che ogni donna, ogni singola inviata, con il suo mondo e la sua carica speciale contribuisce ad apportare rendendo unica e differente ogni edizione dall’altra.

Scroll