RICOLARONCATOFRANCOROSSOJEEP
 

E' tempo di safari fotografico

Ci siamo svegliate cariche, con le valigie già preparate la sera prima e con tanta voglia di vivere sulla propria pelle il SAFARI. Il fuori strada di Frank è arrivato puntuale, abbiamo caricato tutto e siamo partite. Spostandoci verso l’entroterra, il caldo iniziava a farsi sentire, il numero di villaggi pian piano si riduceva ed il paesaggio diventava visibilmente più arido. Abbiamo raggiunto per pranzo il Kudu Camp. Fortunatamente eravamo a pochi chilometri dal campo quando, una delle ruote del fuori strada si è forata. Raggiunto il campo l’abbiamo cambiata, abbiamo pranzato, girato una scena ricola con due simpaticissimi masai e siamo ripartite per raggiungere il parco nazionale dello Tsavo. Dopo aver percorso un bel po’ di strada, abbiamo fatto una breve sosta per documentare i giganteschi formicai africani. Successivamente abbiamo attraversato l’entrata del parco dello Tsavo…. Ed ecco aprirsi un mondo del tutto nuovo ai nostri occhi… antilopi, gazzelle, giraffe, un gran numero di elefanti, struzzi ed infine… abbiamo avuto la fortuna di incontrare cinque leonesse che stavano mangiando letteralmente una giraffa, a pochi metri dal nostro fuoristrada, mentre il leone, seduto leggermente più in là, aspettava pazientemente che finissero. Alice e Jessica per l’emozione, non sono riuscite a trattenere le lacrime, mentre io (Beatrice) ed Irene eravamo incredule e senza parole. Dopo qualche ora nel parco, abbiamo raggiunto il nostro campo base, l’Ashnil Resort. Abbiamo fatto il check-in, cenato e siamo tornate in stanza per terminare il lavoro…Domani sveglia prestissimo !!!

Redatto da: Beatrice

 
Scroll