AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO
 

Da San Leo a Bellaria Igea Marina

Un nuovo giorno è alle porte!
Le ragazze sono cariche per questa giornata super impegnativa.
Dove saranno destinate? A Bellaria! Città marina nella quale si pescano le cozze e i lupini: una specie di vongole tipiche della zona.
Partiti da San Leo, le Donnavventura quindi si dirigono in direzione Bellaria, ma prima passano per la famosa rotonda di Igea Marina nella quale, nel mezzo, è situata una scultura raffigurata due bagnanti.
Dopo aver parcheggiato le loro Jeep in prossimità del porto di Bellaria, le ragazze salgono in una barchetta chiamata Teresina che ha ben 62 anni!
Con la Teresina le ragazze si dirigono verso un peschereccio in mezzo al mare per assistere alla miticultura delle cozze.
Arrivate al peschereccio, le ragazze osservano come i pescatori di cozze raccolgono queste ultime con le reti e come vengono successivamente curate in vista della crescita e in seguito della degustazione .
Ritornando al porto, le giovani reporter ne approfittano del lungo tragitto e del sole, per abbronzarsi un po’….ma prima bisogna mettere la protezione Shiseido!
In prossimità del molo, le ragazze trovano un ulteriore peschereccio, ma questa volta di vongole….o meglio, di Lupini!
Queste particolari vongole sono delle specialità di Bellaria e infatti le ragazze non potevano non degustarne qualcuna!
Così, Francesca consegna le vongole datele dal pescatore, al cuoco del ristobar Osteria del porto nel quale le ragazze si sono fermate a fare la pausa pranzo. Qui hanno avuto la possibilità di degustare del freschissimo e gustosissimo pesce locale e , per non farsi mancare nulla, hanno inibito un barbecue di pesce!
Salutano e ringraziano i ristoratori del locale e si dirigono verso la loro prossima tappa: il Parco del gelso dove ne approfittano per fare una rilassante pedalata immerse nel verde del parchetto ; d’ altronde un po’ d’ aria fresca non farà loro del male, anzi!
Raggiungendo il laghetto in prossimità del parco, incontrano un pescatore che attende con la sua canna da pesca e, guarda caso, proprio nel momento in cui passano le Donnavventura, un pesce abbocca all’ amo! Il signore , contentissimo, spiega a Stephanie che era da molto tempo che non catturava dei pesci!
Terminata anche questa esperienza, le ragazze arrivano all’ Hotel Savini in riva al mare; depositano i bagagli e si recano nella hall per fare il check-in e per lavorare .
Stanche, vanno in camera a rilassarsi, cenano e si mettono subito al lavoro sui loro rispettivi computer.
Laura

 
Scroll