AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO
 

Da Senigallia ad Urbino

Ultimo giorno a Senigallia! Le ragazze oggi partono in direzione Urbino! Appene arrivate nella fantastica Urbino, lasciano i bagagli nel loro campo base, l’Hotel Raffaello, che le ospiterà durante questi 4 giorni .
Neanche il tempo di riposarsi perché ad aspettarle nell’ Oratorio di San Giovanni, a pochi passi dall’Hotel, c’è l’ assessore del turismo e il sindaco di Urbino i quali hanno imbastito una conferenza stampa esclusiva per le Donnavventura!
Al termine, fuori dall’ oratorio, un gruppetto di figuranti medievali ha imbastito delle bancarelle con degli assaggi di prodotti tipici del luogo come la caciotta urbinate, il tartufo nero, la crescia sia sfogliata, che spianata che pasquale e delle crostate di marmellata.
Finito di mangiare il team si muove verso una delle viuzze che dal centro di dividono verso le altre piazzette e si fermano in un bellissimo negozio di un’attività a che scolpisce su legno, carta e rame.
Si fanno spiegare tutte le fasi di questa magnifica tecnica di scultura e provano anche loro stampando una targhetta con il logo Donnavventura!
Successivamente incontrano la loro guida della città che porta loro alla scoperta di questa meravigliosa città murata. Racconta loro un po’ di storia e di come Raffaello Sanzio , che nacque proprio qui , diventó un illustre pittore di fama internazionale.
Infine non potevamo non osservare la magnifica vista della città di urbino e del suo palazzo ducale dalla fortezza di Albornoz; punto turistico della città.
Per arrivare alla fortezza di Albornoz però , bisogna faticare poiché Urbino è tutta in pendenza ed ecco che tocca loro percorrere la via più insidiosa di Urbino: via Raffaello! Ma la vista della statua di Raffaello in cima alla via e il panorama dalla Fortezza, rasserena le ragazze che dicono : “ ne è valsa proprio la pena!”
Laura

 
Scroll