AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO
 

Verso l'isola del Giglio

Un buongiorno frenetico per il nostro team che si sveglia di buona lena per raggiungere il catamarano Obi One alla volta dell’isola del Giglio!
Durante questa traversata di qualche ora le ragazze si godono l’orizzonte tra chiacchiere, un po’ di relax e cercando di ottenere una bella “tintarella”.

Arrivate al Giglio vengono accolte dalla Capitaneria di porto, ma si è fatta ora di pranzo e la squadra gusta uno squisito spaghetto con sarde fresche al pesto di pistacchio preparato dallo chef Serena...il tutto vista mare!

Dopo questa meravigliosa sosta si riparte alla scoperta del Giglio.
Le ragazze visitano Giglio Campese dove spicca la Torre Medicea costruita nel 1670 dal Gran Duca di Toscana a scopo difensivo perché all’epoca l’sola era soggetta a molte scorribande dei pirati.
Infine, arrivano al Giglio Castello, un borgo medievale situato a 430 metri sopra il livello del mare. E’ caratterizzato da viuzze a gradoni ed è considerato uno dei borghi più belli di Italia.
Le sue fondamenta risalgono al 1100 ed è costituito da tre porte a difesa degli attacchi, la terza porta si chiama la “Trappola” da cui colavano l’olio bollente con appunto lo scopo di protezione.
Risalendo tra queste stradine le ragazze si imbattono in Giovanni, il proprietario delle vigne che avevano visto lungo il tragitto per arrivare al Castello. Giovanni proviene da una famiglia di agricoltori che da generazioni produce un vino speciale, l’Anzonica, un bianco strutturato che si accompagna con piatti dai sapori forti.

Il sole inizia a calare e la squadra decide di ritornare al Giglio Campese per godersi un tramonto mozzafiato.
Il team torna al nuovo campo base.
Giorgia

 
Scroll