AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO

14/10/2019 - MAURIZIO E IL CAPO SPEDIZIONE

Qui ci sarebbe davvero da scrivere per ore e ore e oreeeeee!! Il capo spedizione non è umano, è una specie unica, rara non ben definita. Ed a conferma parto con il dirvi che oltre a non essere mai stanco, non avere mai sonno, avere voglia di fare, girare, disfare dalla mattina alle 9.00 fino a mezzanotte, senza fare una piega, ha anche una memoria infallibile. Si perché lui si ricorda l’orario, l’attimo, il giorno, come eri vestita, e se avevi o no avevi il cappello di quella volta che gli hai chiesto… Però andiamo in ordine. Maurizio e il capo spedizione sono due persone diverse, anche se nello stesso corpo.
Vi racconto il mio primo incontro con Maurizio; arrivo in redazione per fare il provino per il Summer Beach, appuntamento alle 16:30, e chiaramente come si usa fare ai colloqui o provini (in questo caso), mi presento 10min prima dell’orario. 16:20 sono li, lui mi accoglie e mi dice “Ciaoooo” poi guarda l’orologio e fa “sei in anticipo, molto male!!!, arrivare in anticipo non è un buon segno”, io lo guardo perplessa e penso forse ho sbagliato orario e voleva dirmi “arrivare in RITARDO non è un buon segno” invece poi mentre ci dirigiamo verso l’ufficio mi spiega che bisogna essere puntuali nella vita, svizzeri! Se l’appuntamento è 16:30, si arriva alle 16:30 non un minuto prima, non un minuto dopo. All’inizio ho conosciuto poco Maurizio e molto e subito il Capo Spedizione, che ripeto, sono due cose diverse. Nessuno mi aveva avvertita, preparata e non avevo alle spalle la settimana di addestramento come tutte le Donnavventura (dove, se sei sveglia, capisci immediatamente la situazione). Ma io nella tratta Milano – Genova avevo già capito tutto! Rispondere alla radio anche se non c’è da rispondere è stata una delle prima cose che ho capito, quindi ho iniziato a dire ROGER a caso, senza saperne il significato. Il capo spedizione non è un personaggio semplice, eh no, perché non funziona che tu lo inquadri, cerchi di capire cosa vuole e cosa non vuole e poi vai liscia… troppo facile! Credo sia una strategia, si perché a tratti mi è sembrato di essere in un reality per la lotta alla sopravvivenza che in confronto, l’isola dei famosi senza cibo è una passeggiata! Lui ci mette alla prova, testa la nostra pazienza, la nostra diplomazia e ama riempire i nostri cervelli di confusione per poi farci l’esame e vedere se siamo attente “disciulate” o no! Il capo spedizione è anche simpatico a volte, si, sapete perché? Lui fa spesso un gioco: pensa delle cose nella sua mente e se tu non capisci cosa ha pensato, hai perso ☺ “è ovvio nooooooo!! Dai Peròòòòò!!!”
Per il capo spedizione la guida e la carovana delle Jeep è un argomento molto importante: la carovana è impenetrabile. Argomento Audio Video; il capo spedizione non ama la parola “Pazienza”, è una parola che lo irrita proprio. Quindi tu povera ingenua, che fino ad oggi al massimo hai visto la telecamera del tuo cellulare per fare le storie su Instagram, ti ritrovi davanti la telecamera per la prima volta a dover dire cose che hai imparato a memoria 5min prima, con lui che ti guarda e ti dice “ dai peròòòò due parole devi dire”.. tu inizi a dire la prima parola e come per magia ti dimentichi anche chi è tua madre, ti sale il panico che nemmeno se dovessi avere davanti un orso bruno affamato…arriva il famoso BLOCCO. Che non è il blocco delle telecamere, è il blocco di Maurizio. La sua presenza per una neo-Donnavventura fa lo stesso effetto delle pozioni magiche dei film per perdere la memoria. Una delle perle di Maurizio che non dimenticherò mai (tra le tante) è : Non vi azzardate a NON disturbarmi.
Maurizio fuori dal ruolo di capo spedizione è una persona che invece ti da sicurezza, è apprensivo, generoso e al contrario, ti viene la voglia di fargli domande e di farti dare consigli da uno che ha visto IL MONDO INTERO. Personalmente gli sono molto grata perché sono stata una di quelle che lui ha preso subito in simpatia e sono stata valorizzata e apprezzata da subito, Mauri ha creduto in me dall’inizio tanto che sono stata la sua assistente per entrambe le spedizioni che ho fatto, uno dei lavori più impegnativi della mia vita ☺ ma quanto mi sono “disciulata” ragazzi! Non potete capire quanto! Maurizio vede le Donnavventura come figlie e credo siano una delle cose più importanti della sua vita, ama proteggerle e si assicura sempre che stiano bene. Mi sono fatta certe risate incredibili, con lui si passa dall’amore all’odio in un nanosecondo. E’ una persona che quando entra nella tua vita è impossibile che non lasci il segno!

Scroll