AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO

20/10/2019 - DALL'ISLANDA ALLE MALDIVE

Eccomi qui, distesa a scrivere su di un letto bianco cullata ad accompagnata dal sottofondo delle onde maldiviane. Non ci posso credere, sto continuando la mia spedizione ed ho avuto il piacere di conoscere due nuove veterane: Stephanie e Marianna. Ed ho rincontrato Annamaria.
Dopo quasi due settimane passate ad esplorare e conoscere la terra islandese mi sento come catapultata in un altro scenario, scontato definire paradisiaco.

Siamo a Thudifushi, isola appartenente all’atollo di Ari. Ho volato per la prima volta con un idrovolante, a primo impatto mette un po’ d’ansia salirci. Si tratta di un piccolo aeromobile, quasi in miniatura e con pochissimi posti al suo interno, capace, oltre a volare, di fare piccole tratte navigate.
Indescrivibile lo spettacolo di cui si può godere dall’alto: acque cristalline che sfumano nel blu profondo, piccole isolette deserte e resort mozzafiato.

Appena arrivata, mi sono sentita come in una di quelle riviste di viaggio, ho passeggiato sul pontile che collega le water villa ed ammirato l’oceano cristallino scorgendo qua e là branchi di mante.

Certo, il passaggio dal clima rigido islandese a quello maldiviano è un bel cambiamento. Pensare che fino a pochi giorni fa ero in navigazione tra gli iceberg del ghiacciaio Vatnajokull, con una tuta termica addosso, i guanti ed un cappello bello caldo per ripararmi dalle temperature glaciali , ed ora, sono tutto il giorno in costume e con i piedi nella sabbia. Insomma, Donnavventura è anche contrasto.


Francesca.


Scroll