AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO

12/10/2019 - LA MIA WRANGLER

Charlie, o come preferisco chiamarla io, Charlina, è stata la mia Jeep durante i 36 giorni di spedizione. Mi ha accompagnata su strade impervie, in guadi paludosi e su piste innevate. Alcune volte, per via di strade sterrate in mezzo al deserto lavico, ho immaginato che da lì a poco avrei sicuramente bucato o squarciato le gomme per via di rocce appuntite che apparivano a sorpresa in mezzo alla pista. Per fortuna le BF Goodrich non si smentiscono mai e non mi hanno mai messa nelle condizioni di fare un cambio gomme in mezzo alla steppa lavica.
Charlina è stata anche compagna di concerti canori. Molte volte, per vincere la stanchezza del viaggio, mi sono ritrovata a cantare a squarciagola canzoni passate in radio. Per fortuna nessuno ha mai assistito a questo lamento.

Nessuno potrà mai comprendere l’adrenalina che mi affiorava quando Maurizio, il capo spedizione, dava l’annuncio in radio di ingranare il 4x4. Mi elettrizzava l’idea che da lì a poco avrei affrontato una pista sterrata e selvaggia. E poi guadi, fango e neve. Quanto mi sono divertita!
Non mi scorderò nemmeno della guida in carovana. Regola d’oro: stare compattate per renderla invalicabile. E poi: “Mai mai mai la mano sul cambio” e “Le luciiiii” – la voce di Maurizio risuonano ancora nella mia testa.
Insomma, la mia Charlina rimarrà sempre la mia compagna di viaggio preferita.


Scroll