AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO

16/06/2020 - Isola d'Elba

DONNAVVENTURA ITALIA: SI RIPARTE!

Sono passati due anni dalla mia spedizione con “Donnavventura Summer Beach” alla scoperta della Corsica e della Puglia, eppure i ricordi sono vividi e impressi nella mia memoria.
Anzi, ora più che mai, con questa situazione disastrosa del Covid19 che ha colpito il nostro Paese, ripenso a quei momenti meravigliosi insieme al mio team con tanta nostalgia.
Mi manca poter viaggiare, saltare su un treno, una macchina o qualsiasi mezzo disponibile alla ricerca di mete mai viste prima e, allo stesso tempo, vorrei rivedere le ragazze con le quali ho trascorso momenti di risate, divertimenti, ansie, turbamenti e stanchezze. Per fortuna non le ho mai perse di vista, questa esperienza crea legami indissolubili che è difficile spiegare.
Rinchiusa mentalmente e, posso dire anche fisicamente, nei miei pensieri è arrivata quella chiamata. Chi l’avrebbe mai detto?!
In piena pandemia il Capospedizione mi ha contattata per ripartire subito, appena possibile alla scoperta dell’Italia. Questo progetto mi è piaciuto dalle prime parole. Trovo lodevole l’idea di elogiare il nostro “Bel Paese”, documentare la sua ripresa e, perché no, farlo conoscere al meglio.
Solo il pensiero di esser stata presa in considerazione mi rende piena di orgoglio e mi lusinga molto e, anzi, stento ancora a crederci perché ho sempre avuto il problema di non sentirmi mai all’altezza.
Questi monologhi interiori diventano realtà quando finalmente incontro tutto il team al CDI. Che strano salutarsi gomito a gomito dopo tutto questo tempo.
Questa giornata all’insegna di visite, prelievi e tamponi mi ha aperto più che mai gli occhi sulla realtà che stiamo vivendo e sulla gravità della situazione. Non sarà una “normale” spedizione, dovremmo stare attente, preoccuparci della nostra salute e quella altrui. Inoltre, abbiamo il compito di dare il buon esempio, far capire a chi ci guarda come viaggiare sicuri e come comportarsi nel rispetto di tutte le regole.
Sono agitata ed elettrizzata. Voglio dar il massimo e spero di riuscirci.
Il primo giorno di viaggio tremo come una foglia, mi sento un po’ la novellina del gruppo. Il riaccendere la radio con il suo “turutu MODE ON” mi riporta nel passato, cavoli sono ancora qui!

Nei primi giorni di spedizione il sole risplende alto nel cielo accentuando le bellezze dell’Isola d’Elba e rispecchiando il mio umore.
Sto scoprendo un territorio bellissimo e variegato. Spesso i posti più vicini a noi sono quelli che più sottovalutiamo e, nel mio caso, è proprio così. Sostengo fortemente questo progetto perché ho sempre creduto, e dopo aver visitato l’Arcipelago Toscano ne ho la conferma, che l’Italia sia il posto più bello del mondo. Viviamo nel paese dell’“abbondanza” perché basta spostarsi di poche miglia per trovare culture, paesaggi, dialetti, modi di dire, pietanze e usanze diverse.
Ed eccomi qui, per una serie di motivi è la mia ultima sera (spero solo momentaneamente).
Ho amato questa spedizione. È stata faticosa perché ridotte a tre la mole di lavoro è tantissima e non so nemmeno più cosa sia dormire, ma è stato tutto appagante. Sì, ho amato ogni singolo momento.
Ho instaurato un legame profondo con Sijia e Lorena e credo con tutta la squadra. Abbiamo fatto un buon lavoro e soprattutto abbiamo condiviso dei momenti bellissimi. Da questa spedizione ho capito che le vere cartoline che mi porterò nel cuore non saranno i luoghi (anche se quelli non scherzano) ma i momenti del tipo “ Buongiorno e giù dalle brande”, “ ma che Gine siete” “ le Charlie’s angels” e soprattutto…la sera, quando a tavola parte la “ridarola” per qualsiasi cosa e si piange dal ridere o tutto quelle confidenze scambiate tra un timecode e uno scarico file.
La luce del tramonto che illumina i nostri volti sul mare di Capraia mentre il sole lentamente si “addormenta” tra i gabbiani in volo all’orizzonte e noi, che come anime gemelle, cantiamo Meraviglioso dei Negramaro…ecco cosa mi porterò sempre nel cuore.

Scroll